Mucocele

Lesione di aspetto cistico che interessa le  ghiandole salivari.

Esistono prevalentemente due tipi di varianti:

-Cisti da stravaso mucoso:

E’ causata da un trauma che agendo sul dotto escretore di una ghiandola salivare minore ne causa la rottura con fuoriuscita di muco nell’area circostante e conseguente reazione infiammatoria.

Tra i traumi più comuni nella cavità orale troviamo: mordersi le labbra (causa più frequente), denti che causano traumatismo cronico, mordersi la guancia.

– Cisti da ritenzione mucosa:

La lesione in questo caso non è dovuta a rottura del dotto escretore di una ghiandola salivare bensì ad una ostruzione da parte di un calcolo.

Colpisce solitamente soggetti di età più avanzata rispetto alle cisti da stravaso mucoso.

Le cisti da stravaso  e  ritenzione mucosa sono accomunate dall’aspetto clinico.

Si presentano come una tumefazione mobile e fluttuante, asintomatica, della dimensione di alcuni mm fino a pochi cm, di consistenza teso-elastica, superficie liscia e con un colorito rosaceo bluastro.

Si localizza a livello di labbro superiore e inferiore, pavimento orale, mucosa della guancia.

Diagnosi differenziale:

Lipoma: Neoformazione con caratteristiche di benignità ad accrescimento lento, caratterizzata da cellule adipose mature.

Lesione con consistenza semi-morbida come il mucocele ma  di colore giallastro e non bluastro.

Emangioma: Neoformazione vascolare di colore rosso-blu. Si presenta solitamente  come una lesione piatta e nodulare e non come una tumefazione mobile e  fluttante tipica del mucocele.

Carcinoma muco epidermoide: Neoformazione delle ghiandole salivari che si localizza nel 60-90% dei casi nella ghiandola parotide. Le manifestazioni cliniche di questo carcinoma sono srettamente correlate al grado di malignità.

I tumori ad alto grado di malignità delle ghiandole salivari maggiori possono manifestarsi con sintomi correlati all’ostruzione dei dotti ghiandolari.

Trattamento:

I trattamenti utilizzati comprendono:

Escissione chirurgica della lesione e delle adiacenti ghiandole salivari per prevenire recidive.

L’aspirazione del solo contenuto mucinoso non garantisce risultati di lunga durata.

Escissione laser: diodi un piccolo fascio diretto di luce che è utilizzato per rimuovere cisti. -> CO2

Crioterapia: la cisti viene rimossa congelandola.